Archivi categoria: NEWS

Ancora un appello di Max Fanelli alle commissioni Giustizia e Affari Sociali per una legge sul fine vita

11

11

11

11

ANCORA UN APPELLO DI MAX PER L’EUTANASIA: Lo Stato inadeguato e assente

Non si arrende Massimo Max Fanelli, e continua anche per tutti noi  la sua battaglia per l'eutanasia. Per questo è tornato a scrivere nuovamente alle Commissioni Giustizia e Affari Sociali della Camera per chiedere: "Che fine ha fatto la discussione sull'Eutanasia Legale?"e lo fa con un video appello, su Youtube, con un messaggio per sollecitare la ripresa della discussione della legge sul fine vita. Nel video, che ritrae Fanelli collegato al respiratore, una voce ‘sintetica’ ripercorre le tappe della malattia dell’uomo, 56 anni e sofferente di Sla dal 2013: “Sopravvivo grazie al respiratore automatico e mi alimento via Peg, un buco nello stomaco. Sono completamente paralizzato e mi è rimasto solo un occhio con il quale riesco a comunicare grazie ad un pc oculare”. In una nota Fanelli e il comitato #iostoconmax ricordano che la Commissione Affari Sociali “preparerà una proposta di legge sul Dat, il Testamento Biologico, e si è incontrata 14 volte, mentre la Commissione Giustizia che si occupa di Eutanasia Legale si è riunita una volta sola, il 3 marzo 2016 e poi basta. Questa mancanza ci ha rinforzato l’idea che si voglia legiferare sul Testamento Biologico ma in modo ‘soft’ ed escludere l’Eutanasia legale dalle opportunità di scelta. Noi però non ci stiamo: decine di migliaia di cittadini laici, cattolici, preti, associazioni, politici e partiti sono con noi”.

Appello di Max Fanelli alle commissioni Giustizia e Affari Sociali

Egregi Onorevoli, buongiorno.

Mi chiamo Massimo Fanelli, meglio conosciuto come Max, ho 56 anni e da settembre 2013 sono malato di SLA, ora nella fase terminale. Sopravvivo grazie ad un respiratore automatico e mi alimento via Peg, un buco nello stomaco. Sono completamente paralizzato e mi é rimasto solo un occhio , con il quale riesco a comunicare grazie ad un pc a controllo oculare.

18 mesi fa stavo per morire.

Una grave infezione stava aggredendo il mio corpo già distrutto dalla SLA. 39 di febbre per 40 giorni ed una gravissima anemia insieme a effetti collaterali non raccontabili, mi avevano scavato la fossa.

8 trasfusioni di sangue, 5 antibiotici diversi, il respiratore automatico, l’alimentazione forzata ed altre azioni mediche, unite ad una naturale resistenza al dolore e al disagio, mi fecero sopravvivere contro ogni pronostico.

Tornai a condurre la mia anormalità, riflettendo sull’accaduto. Razionalizzai l’accaduto e, avendolo vissuto in prima persona, capii quanto la natura umana, la dignità e la libertà di un uomo, possano essere vituperate, calpestate e negate da credenze religiose non sempre condivise, da una scienza medica che senza alcun approccio etico avanza fino a che tra un tubo nuovo, una protesi innovativa e qualche microchip infilato chissà dove, possa trasformare il corpo di un uomo in un sarcofago dal quale possa mantenere viva la sua mente, ma incapace di realizzare i suoi desideri, di esprimere i suoi pensieri e bisogni.

Ma lo stato, dove é?

La sua assenza e inadeguatezza di fronte al periodo del fine vita é incredibile!

In questi casi si é abbandonati a se stessi, succubi di credenze che tutti coloro che compongono l’ambiente vita del paziente, utilizzano a loro discrezione, quasi senza alcun riferimento normato dalla legge.

Ecco così che non é chiaro cosa sia ‘accanimento terapeutico’ e cosa no. Se esista un limite a quest’ultimo. Se e come la volontà del paziente debba essere espressa ed accettata. Quali sono e se e come la volontà di un paziente improvvisamente, ad esempio, vittima di un incidente stradale, debbano essere considerate. Dato che il caregiver deve lasciare il lavoro per assistere il paziente giorno e notte, se e come debbano essere tutelati i versamenti inps ed eventuali rimborsi, per non gravare ulteriormente sulla famiglia.

Un anno e mezzo fa iniziai una protesta mettendomi a nudo e pubblicando la foto con la frase ‘Se vuoi decidere della mia vita, allora prenditi pure la mia malattia ‘. Il post divenne virale e nel giro di pochi mesi ne parlarono i media e molte associazioni si unirono intorno al movimento #iostoconmax. Tanti politici e parlamentari si unirono al mio appello e diversi mi vennero a conoscere, anche la Presidente della Camera Laura Boldrini. Intanto altri parlamentari avviarono iniziative per una legge sul Fine Vita. Il movimento oggi é composto da decine di migliaia di atei, cattolici, parroci, partiti e movimenti che desiderano questa legge e intendono difendere il diritto fondamentale della libertà: quello dell’autodeterminazione.

Tutto questo mentre tre malati terminali ogni giorno si tolgono la vita e molti altri vanno in Svizzera, per un dolce Fine Vita legale.

Vi inoltro quindi questo appello:

Io sottoscritto Massimo Fanelli in pieno possesso delle mie facoltà psichiche a nome di tutte le decine di miglia di persone, movimenti, partiti, sia laici che cattolici che vogliono una legge sul Fine Vita, ora suddivisa nelle due commissioni, Testamento Biologico [DAT] ed Eutanasia, vi chiedo di riprendere la discussione sull’eutanasia interrotta dopo solo il primo incontro del 3 marzo 2016.

Per uno stato laico e solidale, per essere liberi fino alla fine.

Dott. Massimo Fanelli

11

11

11

11

4 GIUGNO 2016 PRESENTAZIONE DI “Un’altra economia per una sanità accessibile” l’evento organizzato da IRIS ITALIA, la Società di mutuo soccorso, diretta da Maurizio Bea, Roma- Teatro delle Muse di Via Forlì

DIRETTA STREAMING A PARTIRE DALLE ORE 16:00

Oggi in diretta streaming su Pegao TV: "Un'altra economia per una sanità accessibile" l'evento organizzato da IRIS ITALIA, la Società di mutuo soccorso, diretta da Maurizio Bea, che si tiene a Roma, presso il Teatro delle Muse di Via Forlì, oggi dalle ore 17,00.

Sarà l'occasione giusta per gli amici di Facebook di uscire dal virtuale ed entrare nella vita e nei progetti reali, conoscendo Iris Italia e sfruttando l'opportunità di collaborare e fare rete concretamente.

Per Medici, infermieri, Fisioterapisti, Assistenti Sociali, Educatori, O.S.S., Badanti e tutti gli operatori del settore socio-sanitario, disponibili ad effettuare prestazioni domiciliari, sarà inoltre l'occasione per entrare a far parte del circuito di Assistenza Domiciliare Iris Italia (Roma) e sviluppare una serie di opportunità professionali. Durante l'evento sarà predisposta una postazione dedicata alla raccolta dei Curriculum Vitae per eventuali collaborazioni.

A presiedere l'incontro sarà Maurizio Bea, ideatore e fondatore di Iris Italia che presenterà, al suono del suo motto "Si può fare!" il progetto Iris Italia e la rete che si sta sviluppando attorno a questa iniziativa. Interverranno numerosi ospiti.

13346573_10208027436355381_7854409543289813067_n

Cara Shole 25 MAGGIO 2016 ORE 17.00

 

Cara Shole 25 MAGGIO 2016 ORE 17.00

 

Reyhaneh Jabbari, la giovane donna iraniana, condannata all'impiccagione per aver ucciso l'uomo che la stava violentando, prima della sua morte, ha lasciato un vero e proprio inno alla donazione degli organi.

Il 6 Aprile u.s. è andato in scena "il Trasloco. Trapianto d'Organi. Da donazione a dono".
Un incontro a metà tra teatro e scienza in ricordo di Helena Karlsson, la giornalista di Radio Vaticana, scomparsa proprio il 6Aprile di un anno fa.
Per dare un senso alla sua morte, i familiari l'hanno voluta ricordare così, e per far vivere ancora Helena, è stata effettuata una raccolta fondi, per l'acquisto di un analizzatore di composizione corporea, che sarà donato al Centro Dialisi dell'ospedale San Camillo, proprio il 25 Maggio.
Invitiamo tutti a partecipare13139358_261686384177588_5313722198276476223_n

Per ricordare Helena Karlsson, e risvegliare in tutti, l'importanza della donazione...

 

 

 

 

13220919_261676854178541_3421070215354565231_n

 

 

 
 

“FATTI UMANI” – PERCORSI DI MEMORIA E CITTADINANZA, DAL 22 AL 29 MAGGIO A CALIMERA(LE)

Educare alla legalità fin da piccoli è uno degli obiettivi che istituzioni, associazioni e singoli cittadini dovrebbero portare avanti in modo trasversale. Da queste premesse nasce Fatti Umani, evento in programma a Calimera dal 22 al 29 maggio 2016, promosso dal Comune di Calimera, con l’idea di coinvolgere diversi attori operanti sul territorio e l'obiettivo di porre le basi per promuovere una cittadinanza attiva e responsabile che diventi bagaglio di tutti e fondamento irrinunciabile nella formazione di cittadini critici e consapevoli.
Quest'anno le consuete iniziative del mese della legalità e del ricordo del 23 maggio avranno come centro propulsore l'arrivo e lo stazionamento dell'auto della squadra “Quarto Savona Quindici” che scortava il giudice Giovanni Falcone e Francesca Morvillo il 23 maggio 1992. Fatti Umani nasce con l'intento di creare un percorso strutturato intorno al tema della legalità, con iniziative volte a coinvolgere e sensibilizzare l'intera cittadinanza. A Calimera l'annuale appuntamento con la promozione della lettura che da 16 anni vede impegnato il Comune nell'organizzazione del Festival “La lettura ti fa grande” è stato volutamente inserito nell'ambito del contenitore culturale che farà da cornice alla “Quarto Savona Quindici”, il libro quindi come strumento per la formazione di una società più attenta e positivamente dinamica.
Fatti Umani si compone di due grandi eventi: “Sulla scorta degli uomini coraggiosi”, in programma dal 22 al 26 maggio 2016, si propone di accendere un faro sulla tematica della legalità attraverso vari fronti di azione: proiezioni cinematografiche, produzioni video, mostre, presentazioni di libri. Il Festival “La lettura ti fa grande”, in programma dal 26 al 28 maggio 2016, giunto alla sedicesima edizione, nasce con l'intento di sensibilizzare bambini e ragazzi alla lettura attraverso incontri con autori e illustratori, laboratori creativi e di educazione alla bellezza.
Fatti Umani è una Rassegna promossa dal Comune di Calimera e dall'Associazione Nomeni per Antonio Montinaro con il sostegno di: Regione Puglia, Presidenza della Giunta Regionale, Puglia Sound, Provincia di Lecce, Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, Miur, Istituto Comprensivo Calimera, Kama, Volta La Carta, Il Giardino delle Nuvole, I Presìdi del Libro, Avviso Pubblico, Libera, CSV Salento.

FOTO

13256125_10207910981044071_1973389611045141336_n

Il Giubileo dell'Educazione e Pegaso Tv stanno seguendo i principali eventi del programma di Calimera. Perchè dove c'è RETE SOCIALE PER LO SVILUPPO e dove si è tutti uguali e tutti attori protagonisti per cambiare la cultura attraverso percorsi di memoria e cittadinanza NOI CI SIAMO. Perchè le eccellenze umane e professionali come quelle dell'assessore Serenella Pascali ci insegnano tanto ogni giorno sul campo. Insieme alla nostra Ambasciatrice del Giubileo dell'Educazione vi racconteremo con il sorriso tante storie di dolore e di speranza con il sorriso sulle labbra, grazie alla nostra TINA MONTINARO

13239174_517523888435439_79988777904483068_n

 Il 23 maggio il direttore Domenico Di Conza, responsabile unico per il Giubileo dell'Educazione Nazioni UNITE Academic Impact e PIF hanno consegnato a Tina Montinaro l'Onorificenza come Ambasciatore del Giubileo dell'Educazione  delle Nazioni Unite. 

fattiumani-01-01

 

 

 

 DIRETTA STREAMING 

GIOVEDI 25 MAGGIO 2016 ore 20:00 - Bibliomediateca Comunale Calimera

Presentazione del libro a fumetti: 

RAGAZZI DI SCORTA: ROCCO VITO ANTONIO, GLI AGENTI DI SCORTA DI GIOVANNI FALCONE
di Ilaria Ferramosca e Gian Marco De Francisco
BeccoGiallo Editore
13301286_518031868384641_4492653435589238963_o-horz
Intervengono: Ilaria Ferramosca (autrice) e Gian Marco De Francisco (illustratore)
Coordina: Gabriele Russo 
‪#‎fattiumani‬ ‪#‎pernondimenticare‬
SINOSSI: Sono chiamati ragazzi di scorta, ma le loro identità non vanno dimenticate. Poco dopo l'attentato al giudice Giovanni Falcone e alla magistrata Francesca Morvillo, le famiglie di Antonio Montinaro, caposcorta, e dell'agente scelto Rocco Dicillo, partono da Brindisi con poche notizie. Durante il volo i fratelli di Antonio e Rocco, Matilde e Michele, ripercorrono la vita dei loro cari, le scelte che li hanno portati a svolgere un lavoro che li rende eroi di un vivere civile quotidiano.

 DIRETTA STREAMING  IN COLLABORAZIONE CON2016-05-23 20.35.56

Watch live streaming video from daddydj11 at livestream.com

 

LUNEDÌ 23 MAGGIO ore 9:30 - Cinema Elio presentazione del libro “Nome in codice: Quarto Savona 15, Km 100287 e oltre”, edizioni Qanat, ai ragazzi e alle ragazze dell'Istituto Comprensivo Calimera. Intervengono: l'autore Alessandro Chiolo, Tina Montinaro, Giovanni Montinaro, Dario Falvo, Francesco Accordino e Enrico Bellavia; coordina: Gabriele Russo

fotogallery della Conferenza stampa di presentazione di “Fatti Umani”

 

 

barra pegaso tv giubileo

13130836_510149079172920_8383742998376973186_o

A CALIMERA LA SCALA DELLA LEGALITÀ

Intitolati a 44 vittime innocenti delle mafie i gradini che portano al Municipio di Calimera

13235063_10209523559516311_2042620644_o

Salire le scale per ricordare, con il peso della memoria e l’impegno della scelta, il sacrificio compiuto da tanti e assunto da questa amministrazione in nome della giustizia, della legalità, della democrazia». Con queste parole la sindaca di Calimera Francesca De Vito annuncia che da oggi, mercoledì 18 maggio, salire i gradini che portano al Municipio avrà anche un altro valore giacchè su ciascuno di essi è riportato il nome di una delle vittime innocenti delle mafie. Antonio, Vito, Rocco,  Giovanni, Renata, Leonardo, Claudio, Giovanna, Anna Maria, Incoronata e tanti altri per 37 scalini e 44 vittime innocenti di mafie. Un’iniziativa promossa dal Comune di Calimera che apre le porte della Rassegna Fatti Umani, una settimana dedicata ai temi della legalità, dei diritti civili, della democrazia con tantissime iniziative. Fatti Umani è la Rassegna culturale con finalità sociale in programma a Calimera dal 22 al 29 maggio prossimi, organizzata dal Comune di Calimera, dalla Regione Puglia e dall’Associazione Nomeni per Antonio Montinaro, con il sostegno e la collaborazione di numerosi istituzioni e associazioni nazionali e locali. Un’intera settimana dedicata ai temi della legalità, della democrazia e dei diritti civili con mostre, presentazioni di libri, incontri, testimonianze e interventi musicali.  Memoria e cittadinanza sono i due pilastri su cui si snodano le iniziative dell’intera manifestazione.

«La memoria – spiega ancora Francesca De Vito – perché abbiamo il dovere di ricordare, un ricordo che ci faccia crescere come Comunità. Percorsi di cittadinanza perché occorre investire su una cultura diffusa della legalità, capillare, che tocchi ogni fascia d’età. Se è vero che oggi è difficile amministrare, è altrettanto vero che ciascuno può fare la sua parte, gli amministratori come i cittadini. Il Comune di Calimera ha compiuto una scelta chiara, ha scelto da che parte stare. Da oggi ogni cittadino varcando quella soglia senta la responsabilità di questa scelta collettiva, la scelta di stare dalla parte della legalità e dei diritti civili».

13262155_10209523559916321_1355596582_o

Fatti Umani è una Rassegna organizzata da Comune di Calimera, Regione Puglia, Associazione Nomeni per Antonio Montinaro, in collaborazione con la Quarto Savona 15.

Con il sostegno di: Provincia di Lecce, Puglia Sounds, Miur - Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, Istituto Comprensivo di Calimera, CSV Salento, Libera, Avviso Pubblico, Bibliomediateca “Giannino Aprile”, Libreria Volta la Carta, Il Giardino delle Nuvole, Il Dado gira, Cooperativa Kama, Nuovo Cinema Elio.

2016-05-19_152426

Fatti umani PROGRAMMA IN BREVE 22-29 maggio 2016 - CALIMERA

SULLA SCORTA DEGLI UOMINI CORAGGIOSI: ROCCO, VITO, ANTONIO

DOMENICA 22 MAGGIO arrivo della teca contenente la “Quarto Savona Quindici” (custodia dell'auto a cura della Protezione Civile di Calimera in collaborazione con il Coordinamento Provinciale) ore 20:00 - Piazzetta A. Montinaro Ponti di memoria, luoghi d'impegno, arrivo della staffetta da Porto Selvaggio e consegna della fiamma olimpica (a cura dell'Ass. La Mandra) inizio della fiaccolata per le vie del paese, arrivo in Piazza del Sole, veglia civile e religiosa animata dai ragazzi dell’Azione Cattolica e del Catechismo Letture dei cittadini e dei familiari delle vittime innocenti di mafie (a cura del Gruppo Kalimeriti) Installazione Tolleriamo chi ha sbagliato, sensibilizzazione della cittadinanza al reintegro degli ex detenuti, art. 27 Costituzione (a cura del Clan "Evvvai" Gruppo Scout) Picchetto d'onore (organizzato dal Clan "Evvvai" del Gruppo Scout e dalla Protezione Civile Calimera)
LUNEDÌ 23 MAGGIO ore 9:30 - Cinema Elio presentazione del libro “Nome in codice: Quarto Savona 15, Km 100287 e oltre”, edizioni Qanat, ai ragazzi e alle ragazze dell'Istituto Comprensivo Calimera. Intervengono: l'autore Alessandro Chiolo, Tina Montinaro, Giovanni Montinaro, Dario Falvo, Francesco Accordino e Enrico Bellavia; coordina: Gabriele Russo

-Dalle ore 11:00 - Piazza del Sole corteo per le vie del paese, percorso che condurrà fino alla Piazzetta Antonio Montinaro per la collocazione di una corona, alla presenza delle istituzioni, del Consiglio Comunale dei ragazzi e di alcune classi dell'Istituto Comprensivo Calimera. L'arte dell'impegno, estemporanea-concorso di pittura (a cura di Nadia Esposito) mostra delle tavole del fumetto “Ragazzi di scorta - Rocco, Vito, Antonio: gli agenti di scorta di Giovanni Falcone” PER NON DIMENTICARE Piazza del Sole ore 17:00 apertura ufficiale della giornata “Per non dimenticare” Letture legali con i ragazzi dell'Istituto Comprensivo Calimera ore 17:58 cerimonia di svelamento della teca intervento di Gaetano Curreri (gli Stadio)

intervento dell’Orchestra dell’Istituto Comprensivo Calimera saluti e interventi istituzionali a seguire Santa Messa in memoria di tutte le vittime innocenti di mafie ore 20:00 Consegna del Premio Antonio Montinaro Consegna del Premio Artisti Estemporanea di pittura Presidente della Giuria Cosimo Marullo, Docente Accademia di Belle Arti di Lecce ore 21:00 - Piazza del Sole Incontro con Pif Concerto per la Legalità
MARTEDÌ 24 MAGGIO
ore 9:00 - Scuola Primaria Piccoli passi di legalità: Giovanni Impastato incontra i bambini e le bambine dell’Istituto Comprensivo Calimera
ore 9:00 - Scuola dell'Infanzia Istituto Comprensivo Calimera “Una valigia di storie”, intervento di letture ad alta voce e laboratori creativi (a cura della Libreria Voltalacarta)
ore 10:00 - Cinema Elio Piccoli passi di legalità: Giovanni Impastato incontra i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Comprensivo Calimera
ore 11:30 - Sala Consiliare Consiglio comunale aperto per il conferimento della Cittadinanza onoraria a don Luigi Ciotti e per l'adesione della Città di Calimera all'Associazione Avviso Pubblico, partecipano: il Consiglio Comunale dei Ragazzi dell'Istituto Comprensivo Calimera, Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico ore 18:30 - Cinema Elio Convegno sul tema Modifica al 416 ter e comportamento criminale saluti di: Dott. Antonio Maruccia - Procuratore Generale Corte d'Appello di Lecce; Avv. Roberta Altavilla - Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Lecce; interventi di: Domenico Gozzo - Sostituto Procuratore Generale di Palermo; Dott. Massimo Blanco - criminologo, presidente Unised University; Dott.ssa Debora Capasso De Angelis - sociologa, criminologa, vicepresidente Unised University; coordina gli interventi: Avv. Gabriele Russo in corso di accreditamento dall'Ordine degli Avvocati della provincia di Lecce
MERCOLEDÌ 25 MAGGIO ore 9:00 - Scuola dell'Infanzia Una valigia di storie, intervento di letture ad alta voce e laboratori creativi ore 10:30 - Cinema Elio proiezione del film Malala di Davis Guggenheim per i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Comprensivo Calimera ore 20:00 - Bibliomediateca Presentazione del libro a fumetti: “Ragazzi di scorta - Rocco, Vito, Antonio: gli agenti di scorta di Giovanni Falcone”, Edizioni Becco Giallo Intervengono: Ilaria Ferramosca (autrice) e Gian Marco De Francisco (illustratore) Coordina: Gabriele Russo ore 21:00 - Cinema Elio proiezione del film Malala (ingresso gratuito)
GIOVEDÌ 26 MAGGIO ore 9:00 - Scuola Primaria Dal segno al Senso, attività condotta da Chiara Lorenzoni sull'albo illustrato Le parole di Bianca sono farfalle ore 21:00 - Cinema Elio proiezione del film Il successore di Mattia Epifani (ingresso gratuito)

LA LETTURA TI FA GRANDE: FESTIVAL DEI PICCOLI LETTORI

GIOVEDÌ 26 MAGGIO ore 10:30 - Cinema Elio apertura della 16a edizione del festival con la consegna del Premio Città di Calimera all'autrice Silvia Vecchini per il libro Le parole giuste VENERDÌ 27 MAGGIO ore 9:00 apertura incontri d'autore Cinema Elio: Ornella Della Libera, I Nuovi casi dell'agente speciale Blondie, storie di una poliziotta dalla parte dei bambini Saletta De André Cinema Elio: Gigliola Alvisi, Piccolissimo me Aula Consiliare: Christian Antonini, Fuorigioco a Berlino Bibliomediateca: Simona Bonariva, Mafia e Gra ffiti 26-27 MAGGIO - dalle 17:00 alle 20:00 - Piazza del Sole con una Buona visione, "la lettura ti fa più grande" Screening visivi gratuiti (Gli Ottici-Optometristi di Federottica Lecce, Essilor, il C.d.L in Ottica ed Optometria dell'Università del Salento)
ore 9:00 - Scuola Primaria Il cielo è di tutti, attività condotta da Chiara Lorenzoni sull'albo illustrato, realizzato in collaborazione con Amnesty International, Amali e l'Albero ore 18:00 - Piazza del Sole Ufficio poetico: chiacchiere d'autore tra libri, pensieri, parole con gli autori dei romanzi in concorso ore 20:00 - Piazza del Sole presentazione del libro I tesori della cassapanca di Salvatore Tommasi SABATO 28 MAGGIO ore 9:00 - Scuola Primaria Favola in scena, la magia del kamishibai, attività di lettura ad alta voce e laboratorio creativo sull'albo illustrato Il cavallo e il soldato ore 10:30 - Cinema Elio A colpi di libro, incontro comune tra gli autori in concorso davanti ai ragazzi-giuria 26-27-28 MAGGIO MOSTRA MERCATO DELL'EDITORIA PER BAMBINI E RAGAZZI Piazza del Sole 26 maggio, dalle 17:00 alle 21:00 27-28 maggio, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 21:00 Attività ludiche e laboratori creativi: Spaginando…giocando percorsi narrativi giocati, attraverso immagini, suoni, colori, emozioni. Arte e giochi di strada (a cura della Coop. Soc. Il Dado gira) Una giornata da favola letture animate e laboratori creativi al di là di ogni stereotipo (a cura della Libreria Voltalacarta) -------------------------------------------------- DOMENICA 29 MAGGIO Piazza del Sole - cerimonia di commiato dalla “Quarto Savona 15” Piazzetta Antonio Montinaro piantumazione Albero della Legalità (a cura dell'ass. Ci siamo)
Fatti Umani è una Rassegna organizzata da Comune di Calimera, Regione Puglia, Associazione Nomeni per Antonio Montinaro, in collaborazione con la Quarto Savona 15.
Con il sostegno di: Provincia di Lecce, Puglia Sounds, Miur - Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, Istituto Comprensivo di Calimera, CSV Salento, Libreria Volta la Carta, Il Giardino delle Nuvole, Il dado gira, Cooperativa Kama, Nuovo Cinema Elio, Avviso Pubblico, Libera, Bibliomediateca “Giannino Aprile”.
Grazie a: Associazione 2HE - Io posso, Associazione ACEA Calimera, Associazione Ci Siamo, Pro Loco Kalimera, Protezione Civile Calimera, ASD La Mandra, Gruppo Scout Calimera, Gruppo Kalimeriti, Azione Cattolica Calimera, Clan Evvvai, Gli Ottici Optometristi di Federottica Lecce - Essilor, il CDL in Ottica e Optometria dell’Università del Salento.

 

13173203_511852569002571_2463789883276850412_o

 

Convegno – Cinque mafie ed una Nazione (19 maggio 2016)

Nell'ambito del Festival della Ricerca e dell'Innovazione dell'Università di Foggia,  si terrà, nella giornata di oggi, giovedì 19 maggio un convegno dedicato alla sensibilizzazione, mediante approfondimento dei temi del contrasto alla criminalità mafiosa, sul tema della legalità dal titolo "Cinque mafie ed una Nazione: le loro idee camminano sulle nostre gambe. Parlarne per conoscere, conoscere per eradicarle".
Ospiti dell'incontro saranno: 
  • Teresa Principato - Sostituto Procuratore della Procura di Palermo;
  • Francesco De Falco - DDA Napoli;
  • Vito Di Giorgio - DDA Messina;
  • Giuseppe Gatti - DDA Bari;
  • Leonardo Leone De Castris - Procuratore della Procura di Foggia;
  • Gianluca Ursitti - Presidente della Camera Penale di Foggia;
introduce il Rettore dell'Università di Foggia prof. Maurizio Ricci, presenta il programma il Coordinatore del FRI UniFg prof. Cristoforo Pomara; modera Filippo Santigliano (Gazzetta del Mezzogiorno).
L'incontro si terrà nell'Aula Magna “Valeria Spada” dell'Università di Foggia, presso il Dipartimento di Economia (via Caggese 1 - Foggia).

 L'encomio di Teresa Principato per “Cinque mafie, una Nazione"

2016-05-19_223024

 

La provocazione lanciata dal Rettore prof. Maurizio Ricci e dal Coordinatore del Festival della Ricerca e dell'Innovazione dell'Università di Foggia prof. Cristoforo Pomara, subito condivisa e adottata dagli Studenti dell'Ateneo e segnatamente da quelli che fanno parte del Comitato organizzatore del Festival, ha immediatamente raccolto la prima e più illustre delle adesioni.

Quella del Procuratore aggiunto della Procura di Palermo dott.ssa Teresa Principato, da anni impegnata nella cattura del super latitante e boss Matteo Messina Denaro (primo ricercato del Paese, segnatamente per crimini afferenti alla organizzazione mafiosa cd. Cosa Nostra).

"Iniziativa encomiabile quella dell'Università di Foggia, attribuire dei crediti formativi antimafia oltre che provocatoria è una idea realmente innovativa e pedagogica ha commentato Teresa Principato –. Di convegni contro la mafia se ne fanno moltissimi, ma quando si indica ai ragazzi che vi prendono parte anche la strada da osservare allora si fa qualcosa in più degli altri. E Foggia l'ha fatto. Sta indicando agli studenti che non devono sottostare alla deviazione delle regole di sistema. A queste cose si risponde sì a prescindere, per coscienza umana e civile prima ancora che per spirito di collaborazione. Quella di Foggia sarà una bella giornata in cui si potrebbe dare il via alla costruzione di una nuova cultura dell'antimafia".

Il commento si riferisce alla possibilità – che durante la giornata inaugurale del Festival sarà ufficialmente presentata ai presidenti della Camera dei Deputati On. Laura Boldrini e del Senato della Repubblica Italiana On. Pietro Grasso – di istituzionalizzare i CFA (Crediti Formativi Antimafia): farli cioè diventare strumenti didattici per educare gli Studenti a una vera e propria cultura pedagogica del dissenso, in modo da incentivare la coltivazione di una formazione sociale consapevole e protagonista del proprio destino, non solo dedita – come invece succede nella maggior parte dei dibattiti dedicati alla lotta alla mafia – all'ascolto. Gli Studenti che diventano protagonisti della lotta alla illegalità, articolando il proprio percorso di crescita civile attraverso la introduzione e l'adozione di uno strumento didattico importante. Appunto il CFA, quasi una medaglia al valor civile e intellettuale.

Se ne parlerà durante la giornata inaugurale del Festival della Ricerca e dell'Innovazione dell'Università di Foggia, in programma giovedì 19 maggio alle ore 10,00 presso l'Aula Magna Valeria Spada all'interno del Dipartimento di Economia (in via Romolo Caggese 1 a Foggia). Al dibattito "Cinque mafie ed una Nazione: le loro idee camminano sulle nostre gambe. Parlarne per conoscere, conoscere per eradicarle", che sarà introdotto dal Rettore dell'Università di Foggia prof. Maurizio Ricci a cui seguirà la presentazione del Festival da parte del Delegato alla Ricerca scientifica e Coordinatore FRI prof. Cristoforo Pomara, offriranno un contributo decisivo e straordinario la dott.ssa Teresa Principato Procuratore aggiunto della Procura di Palermo; il dott. Francesco De Falco della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli; il dott. Vito Di Giorgio della Direzione Distrettuale Antimafia di Messina; il dott. Giuseppe Gatti della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari e come testimonianza delle dinamiche della criminalità locale il dott. Leonardo Leone De Castris Procuratore della Procura di Foggia e l'avv. Gianluca Ursitti Presidente della Camera Penale di Foggia.

A tutti gli Studenti, in vista della prima ed eccezionale occasione della giornata inaugurale del Festival proprio alla presenza eccezionale proprio di Teresa Principato, l'Università di Foggia rivolge quindi l'appello "a partecipare animati dal desiderio di apprendere sostiene il prof. Cristoforo Pomara dalla spinta emotiva che un ragazzo di venti anni deve provare di fronte a un Paese che ha fatto molto ma che ancora tanto deve fare per sconfiggere la mafia e l'illegalità in genere. Partecipando alla giornata inaugurale del Festival attribuiremo agli Studenti, non solo a quelli della Università di Foggia ma a quelli di tutte le Università italiane e degli Istituti scolastici in genere, ben 10 Crediti Formativi Antimafia: un grande riconoscimento, per adesso solo simbolico ma che contiamo di portare in Camera e Senato per imporre al Governo, e quindi al MIUR, un'approvazione formale e sostanziale. Per farlo diventare uno strumento didattico a tutti gli effetti, un momento di crescita attraverso cui cambiare l'approccio a questi tempi. È dalle coscienze che si deve ripartire, non solo dalle riforme".

Vis Reggio Calabria – Diamond basket Foggia domenica 22 diretta radiofonica su pegaso TV radio station

2016-05-22_181342

13262509_10206317160993071_1999249639_o

 

 

 

Dopo una partita combattuta e dopo aver rimontato nel terzo tempo la vis si aggiudica il ritorno con un margine basso: 72-69. Mancano però ancora due partite da vincere assolutamente da parte della Diamond per andare in B.
GRAZIE A TUTTI I RADIO ASCOLTATORI DI PEGASO TV radio station che hanno seguito la RADIOCRONACA DELL'INCONTRO

2016-05-22_200059

http://www.spreaker.com/user/pegasotv

 

Vis Reggio Calabria – Diamond Foggia (1)

Vis Reggio Calabria – Diamond Foggia (2)

Vis Reggio Calabria – Diamond Foggia (3)

Vis Reggio Calabria – Diamond Foggia (4)

Vis Reggio Calabria – Diamond Foggia (4)

26 maggio 2016 Convegno:“CHE COS’E LA DISLESSIA?” Approfondimenti sui disturbi specifici dell’apprendimento.

L’Associazione Agorà nata l’anno scorso ha come finalità l’inclusione sociale, la sensibilizzazione e l’informazione sui Disturbi specifici dell’Apprendimento e a garantire, tutelare il pari accesso allo studio e alle mete culturali. Giovedì 26 MAGGIO mattina, alle 9,30 presso l’auditorium della scuola Nitti abbiamo organizzato con il patrocinio del comune di Melfi un convegno dal nome: “CHE COS’E LA DISLESSIA?” Approfondinmenti sui disturbi specifici dell'apprendimento.
Un convegno che spiega e fornisce gli strumenti per conoscere la dislessia: col termine disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) ci si riferisce ad un gruppo eterogeneo di disturbi consistenti in significative difficoltà nell'acquisizione e nell'uso di abilità di ascolto, espressione orale, lettura, ragionamento e matematica, presumibilmente dovuti a disfunzioni del sistema nervoso centrale. Nella categoria dei disturbi specifici dell’apprendimento rientrano i disturbi delle abilità scolastiche, in particolare: dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia. Tra gli interventi di spessore avremo lo psicopatologo sui dsa Dott. Giovanni Matera, la Psicopedagogista Antonella Sibio e per la prima volta in Basilicata il responsabile unico presso il Giubileo dell'Educazione delle NAZIONI UNITE il Dott.Domenico Di Conza
Scopo principale degli interventi sui disturbi specifici dell’apprendimento è ridurre l’impatto che questi disturbi possono avere sulla carriera scolastica e sulla vita degli alunni. Interventi a 360 gradi prevedono l’impiego di conoscenze legate a figure professionali diverse (psicologo, neuropsichiatra, pedagogista, logopedista) e richiedono la collaborazione/interazione “alunno-famiglia-scuola-esperto”. Sin dalla scuola dell’infanzia è possibile attuare degli interventi preventivi rivolti a tutti gli alunni allo scopo di potenziare i prerequisiti. Il bambino che riceve una diagnosi precoce e viene sottoposto ad un potenziamento ha maggiori probabilità di migliorare le prestazioni ed allo stesso tempo conoscere ed usare strumenti e strategie alternative adatte alla sua condizione. Ai genitori dei bambini con disturbi specifici dell’apprendimento noi forniamo un servizio di informazione, aiuto e tutela centrato sui punti di forza del bambino per auspicare un miglioramento nello sviluppo delle competenze compromesse dal disturbo ed evitare possibili ripercussioni negative a livello emotivo-motivazionali.
L’incontro rilascia l’attestato di partecipazione ai fini del curriculum professionale.
Sicure della vostra partecipazione,
VI ASPETTIAMO!

13239474_10207889504947342_4389330135160287663_n

30 anni dopo il maxi processo a Cosa Nostra, Giuseppe Ayala è ospite a Foggia per l’evento “Mafia & politica”

fffA 30 anni dal maxi processo a Cosa Nostra nell’aula bunker all’Ucciardone, che vide protagonisti insieme a lui Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, ayalaGiuseppe Ayala torna a parlare di mafia. E lo fa a Foggia, presso l’auditorium Santa Chiara; l’incontro tenutosi il 5 maggio scorso 19 è stato condotto dal giornalista della RAI Sergio De Nicola. Il politico e magistrato – a cui va il merito della condanna di 342  imputati – ha ripercorso insieme al pubblico i momenti salienti di quel processo, tramite foto, video e testimonianze, riallacciandosi a quelle che sono le vicende odierne. Il progetto alla legalità è coordinato dai giovani avvocati foggiani (AIGA), presieduti da Valerio Vinelli.

ggg

rr